Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie per analisi e contenuti personalizzati. Approfondisci

"Nessuno Stato Contraente espellerà o respingerà, in qualsiasi modo, un rifugiato verso i confini di territori in cui la sua vita o la sua libertà sarebbero minacciate a motivo della sua razza, della sua religione, della sua cittadinanza, della sua appartenenza a un gruppo sociale o delle sue opinioni politiche".
Convenzione di Ginevra, art. 33

 

 

“Vi sarà una sola legge sia per il nativo sia per lo straniero residente in mezzo a voi…
Quando un forestiero dimorerà presso di voi nel vostro Paese, non gli dovrete far torto, ma lo tratterete come colui che è nato fra voi; l’amerai come te stesso perché anche voi siete stati stranieri nel Paese d’ Egitto.”
Levitico 19, 33-34

 

   

  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. tel. 02.36533438        

    

  

 

 

L’iBVA è un’associazione non profit laica, di ispirazione cristiana, fondata nel 1801, che opera a favore di minori e famiglie italiane e straniere senza discriminazione di censo, religione e provenienza geografica.

L’Associazione progetta e gestisce direttamente iniziative dedicate ai cittadini stranieri e italiani (attraverso il Centro Italiano per Tutti, Abitare Solidale e FareCentro) e ospita enti non profit, rigorosamente selezionati, che lavorano in rete con l’iBVA su specifici progetti.

L’opera dell’iBVA segue quattro direttrici: la formazione, la salute, il lavoro, l’abitazione che rappresentano diritti fondamentali di ogni cittadino e che al tempo stesso sono stati riconosciuti (Comm. Europea, 2010) come significativi indicatori del livello di integrazione sociale di una comunità.

L’iBVA si pone quindi come centro multiservizi che opera nel cuore di Milano.

Si possono moltiplicare piccoli luoghi di conoscenza e convivialità.
Se ci saranno tanti piccoli luoghi,
a un certo punto ci sarà anche una città.

Carlo Maria Martini

L’Associazione è iscritta all’albo degli Enti riconosciuti dal Ministero delle Politiche Sociali per l’attività svolta a favore degli immigrati. Nel 2010 l’iBVA ha ricevuto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri una “Menzione Speciale” nell’ambito del “Premio Amico della Famiglia 2009”.

Informazioni aggiuntive